vote2

Elezioni SIAE rimandate al 26 luglio

E’ stata spostata al prossimo 26 luglio l’Assemblea Generale di tutti gli associati SIAE nel corso della quale, oltre ad importanti deliberazioni, saranno eletti i nuovi Organi sociali. I lavori dell’Assemblea si svolgeranno in unica convocazione, a partire dalle ore 11.00, a Roma, presso il Palazzo dei Congressi in Viale della Pittura 50.

L’Assemblea avrebbe dovuto avere luogo lo scorso 13 giugno, ma il grave malfunzionamento del sistema informatico a supporto dei lavori assembleari ha causato la loro sospensione.

Il Presidente Filippo Sugar si è trovato così costretto a interrompere l’Assemblea degli associati, annunciando che SIAE avrebbe fatto causa alla società franco-svizzera, la DMI – Multi Media Animation, incaricata di gestire il sistema di voto elettronico.

Tale società si è subito accollata la responsabilità del malfunzionamento, offrendo però un risarcimento di appena 1 mln di euro, cifra totalmente inadeguata rispetto ai costi sostenuti da SIAE per l’organizzazione delle elezioni e, soprattutto, rispetto al gravissimo danno di immagine subìto.

La SIAE ha invece accettato tale modico risarcimento accantonando l’idea di adire alle vie legali e convocando immediatamente una nuova Assemblea per il prossimo 26 luglio, data che suscita forti perplessità sia perché ricade in un periodo pressoché di vacanze e sia perché tantissimi Associati saranno impegnati in tour ed eventi estivi.

Al fine di garantire la più ampia partecipazione alle elezioni SIAE, tenuto conto anche del deludente numero di associati presenti a Roma il 13 giugno (solo 400 su 55.000 votanti, al netto delle deleghe), è stata chiesta l’apertura delle sedi regionali, ma la proposta è stata bocciata.

Confidiamo che le elezioni fissate per il prossimo 26 luglio si possano svolgere in maniera efficiente, sia nelle fasi di accredito che in quelle di votazione, garantendo la massima informazione e partecipazione degli Associati, sia a Roma che, soprattutto, on-line.

UNEMIA aderisce al progetto LA SIAE CHE VORREI per la categoria EDITORI Musica. Il progetto LA SIAE CHE VORREI, supportato anche dalle Associazioni editoriali EMusa e ACEP, oltre che da professionisti del settore musicale, è la visione di una SIAE certamente innovativa ed efficiente, ma più attenta e responsabile nella gestione delle risorse dei propri associati.